Metodo Caufriez - Rieducazione sistemica funzionale

Reprocessing Soft Fitness - Fitness ipopressivo

Fondamenti teorici 

 

Di Piti Pinsach

D.E.A. in  Morfología Medica

Laureato in scienze dell’educazione fisica e dello sport

Introduzione

Questo documento servirà per ribadire l’urgenza di conoscere e praticare le Tecniche Ipopressive (Ginnastica Addominale Ipopressiva o Reprocessing Soft Fitness). Fornirà una più profonda comprensione neurofisiologica degli argomenti e della corretta tecnica di esecuzione di questa nuova metodologia.
E’ necessario un cambio radicale negli esercizi che si creano e prescrivono con gli obbiettivi di diminuire il perimetro della cintura, di migliorare l’effetto “fascia” della muscolatura addominale e conferire miglioramenti estetici e posturali. Ciò è ovvio e si può notare osservando la maggior parte delle insegnanti di ginnastica ( aerobica, fitness, pilates,....) e donne sportive ( atlete, saltatrici, praticanti di sport di squadra,...). Anche nel caso degli uomini è molto frequente. E’ facile verificare che quando questi sportivi sono rilassati, in  piedi o seduti, senza fare alcuno sforzo per trattenere la pancia, il loro addome sporge verso fuori.

 

L’addome è spesso oggetto di preoccupazioni per molte persone e uno dei principali motivi per i quali ci rivolgiamo ai centri fitness o alle palestre con la speranza di ridurlo, tonificarlo e ottenere un’ estetica pancia piatta.
La storia degli esercizi addominali è molto ampia, però dobbiamo riflettere sul modo in cui si realizzano e sui pericoli legati ad un scorretta esecuzione.
Perciò insisto sempre con i miei pazienti che prima di metterci a lavorare qualunque parte del nostro corpo dovremmo fare una piccola riflessione su dove è situata, da cosa è formata e qual’è la sua funzione. “Dovremmo lavorare il nostro corpo quando non funziona correttamente, ma sempre seguendo e rispettando la sua fisiologia” (Roland Leclerc).

Se desiderate formarvi nella ginnastica addominale ipopressiva (G.A.H.) secondo il metodo Caufriez potete partecipare ai nostri corsi, che teniamo continuativamente in varie sedi.

Inoltre potrete avere ulteriori informazioni rivolgendovi ad uno dei professionisti che si è formato con noi.

La metodica lavorativa proposta si basa sul rispetto della persona nella sua complessità e globalità, seguendo la convinzione che l’educazione del corpo e quella della coscienza si possano separare solo arti- ficiosamente. Questo approccio porta a considerare il corpo come strumento di percezione, espressione e azione che deve essere curato, sviluppato, disciplinato e coordinato con gli aspetti emotivi e mentali conducendo la persona a una crescita della consapevolezza delle proprie potenzialità. Partendo da questo presupposto, ogni nuova tecnica o principio riabilitativo, ogni proposta rieducativa deve andare verso un approccio integrato superando la visione settoriale e precostituita di ogni procedura terapeutica, valorizzando le problematiche peculiari della persona affrontando consapevolmente la globalità e complessità del proprio intervento.

Ultime notizie dal blog

Ultime pubblicazioni

Pericoli di un lavoro inadeguato della muscolatura addominale

L’addome è spesso oggetto di preoccupazioni per molte persone e uno dei principali motivi per i quali ci rivolgiamo ai centri fitness o alle palestre con la speranza di ridurlo,...

La verità sugli esercizi addominali

Metodo Caufriez - Rieducazione sistemica funzionale Reprocessing Soft Fitness - Fitness ipopressivo Fondamenti teorici   

Più esercizio, più pancia

Di Piti Pinsach D.E.A. in  Morfología Medica Laureato in scienze dell’educazione fisica e dello sport Introduzione Questo documento servirà per ribadire l’urgenza di conoscere e praticare le Tecniche Ipopressive (Ginnastica Addominale Ipopressiva o Reprocessing...

Approccio globale e integrazione delle tecniche

La metodica lavorativa proposta si basa sul rispetto della persona nella sua complessità e globalità, seguendo la convinzione che l’educazione del corpo e quella della coscienza si possano separare solo...

Contatti

Per qualsiasi informazione ci potete contattare ai seguenti recapiti:

Letizia Greco
cellulare 329 5866160
e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.